prenotazione Online

tour dell'arcipelago della maddalena

Ricerca disponibilità...

Gita in barca Arcipelago La Maddalena

L’ Arcipelago delle Isole di La Maddalena è un luogo magico e paradisiaco. Navigare in queste acque cristalline, affondare i piedi in una sabbia unica al mondo sarà un ricordo indimenticabile. 💗

Abbiamo adottato tutti i protocolli previsti dalle normative regionali e nazionali per la tutela della salute dei passeggeri:

- abbiamo ridotto il numero massimo di persone a bordo da 185 a 90 in modo da garantire la distanza minima di 1 metro tra i passeggeri

- abbiamo installato dispositivi idonei a provvedere alla igienizzazione delle mani

- abbiamo organizzato il servizio bar in modo da fornire solo prodotti confezionati e con materiali monouso

 

I passeggeri devono:

- mantenere la distanza minima di 1 metro da tutti i passeggeri non facenti parte del proprio nucleo famigliare

- essere provvisti di mascherina obbligatoria

 Navigazione di circa 7 ore sulla motonave Petagus nell'Arcipelago dei La Maddalena

 Faremo diverse soste dove si potrà scendere in spiaggia con l'apposita scaletta. In alcune soste sarà anche possibile fare il bagno tuffandosi dalla barca

 Assicurazione per i partecipanti

 Commento audio a bordo in italiano e inglese

Pranzo non incluso

è possibile acquistare presso il bar di bordo snack e panini oppure portarsi il pranzo al sacco.

 


Tassa obbligatoria di ingresso al Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena da pagare all'imbarco per ogni singolo passeggero

Maggio€ 2,50
Giugno€ 5
Luglio€ 5
Agosto€ 5
Settembre€ 2,50
Ottobre€ 2

N.B. I bambini da 0 a 6 anni non devono pagare la tassa di sbarco

Gita in barca Arcipelago La Maddalena con la motonave Petagus
Il tour alla scoperta dell’arcipelago delle isole della Maddalena dura un’intera giornata. Le sette ore circa di escursione sono scandite da soste più o meno lunghe in luoghi paradisiaci, da esperienze molto divertenti che trasformano un giorno di vacanza in un’esperienza unica e ricca di emozioni!

La motonave Petagus
La motonave Petagus è la barca ideale per ammirare le bellezze dell’arcipelago della Maddalena. La comodità e la stabilità della barca, unita ai servizi a bordo quali il bar e ristoro, renderanno la vostra gita alle isole Palau – La Maddalena davvero indimenticabile! La motonave Petagus è stata ideata e costruita appositamente per la parte più bella dell’Arcipelago: infatti grazie al suo limitato pescaggio vi consentirà una visione integrale!

Guida multilingua
Durante le gite in barca all'Arcipelago La Maddalena potrai sempre contare sulla presenza del comandante, sulla sicurezza offerta dalla presenza di un qualificato motorista e di un marinaio, mentre una guida turistica illustra il territorio le bellezze naturali e tutte le attrazioni del luogo e un cuoco prepara irresistibili manicaretti.

Equipaggio esperto
La sicurezza di un equipaggio esperto. Durante le gite in barca all'Arcipelago La Maddalena potrai sempre contare sulla presenza del comandante, sulla sicurezza offerta dalla presenza di un qualificato motorista e di un marinaio, mentre una guida turistica illustra il territorio le bellezze naturali e tutte le attrazioni del luogo e un cuoco prepara irresistibili manicaretti.

Servizio bar a bordo
Se nel corso della giornata dedicata al tour la Maddalena ti viene voglia di qualcosa di buono, di una bevanda fresca e rigenerante puoi approfittare del servizio  bar. Chi sceglie di vivere le escursioni Arcipelago di La Maddalena a bordo di Petagus può usufruire di doppi servizi e muoversi liberamente da un ponte all'altro. Navigando su Petagus, durante le escursioni in barca alla Maddalena non ti sfuggirà nulla. La velocità massima raggiunta è di 18 nodi e avrai sempre modo di guardarti intorno e lasciarti incantare da un paesaggio incontaminato.

10:30

Partenza dal porto di Palau

Il nostro viaggio inizia proprio dal porto di Palau, luogo mitico per tutti i sardi. La storia narra che vi attraccò anche l’ammiraglio Nelson e qui rimase dal 1 novembre 1803 all’11 gennaio 1805 prima di riprendere il largo a bordo della Victory e accompagnato dalle tredici navi del suo seguito.
10:30

Sosta bagno Isola Spargi

Prima sosta del nostro viaggio è la spiaggia di Cala Corsara presso l'isola di Spargi situata a ovest dell’Arcipelago di La Maddalena. Dell'isola di Spargi colpisce la sua forma rotondeggiante che offre allo sguardo una natura selvaggia e incontaminata. Già in lontananza potrai ammirare la vegetazione intricata che soprattutto nell'entroterra diventa una macchia mediterranea foltissima. Sulla costa si stagliano scogliere granitiche scolpite dal vento. Tra le rocce frastagliate, i frequentatori del luogo riconoscono l’azione del vento che da abile scalpellino ha riprodotto la fisionomia di un cane, di una strega, uno zoccolo olandese, il profilo della penisola italiana e addirittura quello di Elvis che affascinano gli osservatori e scatenano la fantasia. L’isola di Spargi è il posto ideale per gli amanti dello sport, infatti, è molto diffusa l’attività dello snorkeling ma presenta anche il panorama ideale per soffermarsi a godere delle bellezze della natura.

Osservazione panoramica Spiaggia Rosa

Nell' Isola di Budelli potremo ammirare la Spiaggia Rosa che è uno dei simboli più importanti e conosciuti dell'Arcipelago di La Maddalena. In questo territorio incontaminato, agli inizi degli anni '60 Michelangelo Antonioni vi girò il film Deserto Rosso con protagonista Monica Vitti.
Perché si chiama spiaggia rosa? Perché il colore della sabbia è... rosa! La spettacolare tinta si deve a organismi di colore rosa che ‘abitano’ le praterie di Posidonia oceanica, prevalentemente scheletri di briozoi Miriapora truncata e foraminiferi Miniacina miniacea. Quando questi organismi muoiono i loro gusci vengono trascinati a riva e sminuzzati dall’azione di acqua e vento. In questo modo la sabbia composta da questi minuscoli frammenti assume la colorazione rosa. Per proteggere questo fragilissimo e meraviglioso ecosistema dal 1998 non è consentito l'ancoraggio di barche né la balneazione.

Sosta bagno Isola S. Maria

La seconda sosta è programmata sull'Isola di Santa Maria. La gita non può prescindere questa tappa: ti conquisteranno la purezza della luce, il mare cristallino e le spiagge bianchissime. La spiaggia omonima, il cui nome deriva dal convento benedettino edificato sulla piccola isola, accoglie i viaggiatori alla ricerca di relax e distrazioni.

Sosta Piscine Naturali

Il tour prosegue con una sosta presso le Piscine Naturali. Un bagno nelle Piscine Naturali del Parco Nazionale di La Maddalena ristora il corpo e lo spirito e alimenta le riserve di energia. Queste piscine naturali si trovano sull'isola di Budelli e sono davvero conosciute e rinomate in tutto il mondo.

Navigazione verso La Maddalena

Lasciate le Piscine Naturali navigheremo verso La Maddalena. Costeggeremo Cala d’Inferno, la Chiesetta dei Pescatori edificata da Zio Giacomo Scotto devoto alla Madonna per averlo salvato da diversi naufragi. Vedremo Cala Francese, la cava di granito più importante dell’isola che dava lavoro ad oltre 400 scalpellini e che contribuì allo sviluppo socio economico dell'isola tanto che all'inizio del XIX secolo La Maddalena era conosciuta come la piccola Parigi. Approderemo infine nel caratteristico centro storico a Cala Gavetta, insediamento scelto dai primi abitanti i pastori corsi, in quanto più riparato dal vento dominante il "mistral o maestrale”.

Sosta centro storico La Maddalena

Sosta shopping nel centro storico di La Maddalena. Un po' di storia... Il 23 Febbraio 1723, Napoleone cercò di annettere l’Arcipelago alla Francia in quanto da sempre considerato militarmente strategico. Miracolosa fu la difesa isolana che con uomini di gran lunga meno numerosi ed equipaggiati riuscì a far desistere i francesi. Per questo motivo un giovane isolano, Domenico Millelire, a capo della guarnigione isolana venne insignito della 1° medaglia al valor militare della real Marina Sarda.

Navigazione e rientro a Palau

Navigazione di rientro in porto a Palau. Lasciato il centro storico costeggeremo l’Isola di S. Stefano, l’isolotto della Paura con il monumento in ricordo della corazzata Roma. Poco prima del rientro in porto Eolo ci sorprende ancora con la roccia più bella della Gallura, simbolo di Palau e monumento nazionale: la Roccia dell’Orso. Assolutamente da non perdere l’incredibile tramonto ai suoi piedi!
17:30

Arrivo

Arrivo al porto turistico di Palau
17:30

Salpiamo dal Porto Turistico di Palau.

Apri la mappa

Guarda le risposte alle domande più frequenti che ci vengono rivolte dai clienti sulla gita. Ad esempio: come si scende dalla barca per fare il bagno, che vestiti indossare, se il tour è adatto ai bambini, dove parcheggiare vicino al porto di Palau etc…

VAI ALLA SEZIONE DOMANDE FREQUENTI >

  • Si raccomanda di arrivare 60 minuti prima della partenza durante il mese di Agosto e 40 minuti prima per tutti gli altri mesi
  • Porta con te costume da bagno, telo mare, occhiali da sole, cappello, crema abbronzante e, se sei freddoloso, una felpa (potrebbe essere utile al rientro, soprattutto in bassa stagione)

Per ottenere il rimborso completo del biglietto, cancella la tua prenotazione almeno 24 ore prima della partenza.

Nella mail di conferma di prenotazione trovi tutti i dettagli per chiedere il rimborso completo o la modifica della prenotazione.

Questa esperienza avrà luogo solo in condizioni climatiche favorevoli.
In caso di annullamento a causa di cattivo tempo, puoi scegliere tra un’altra data o il rimborso completo senza penali.